DisabilitàLeggi & Fisco

Il TFR rientra nel reddito che porta alla sospensione dell’assegno di invalidità

La pensione d’invalidità civile, o assegno di assistenza, è una prestazione riconosciuta a chi possiede un’invalidità superiore al 74%, se si trova in uno stato di bisogno economico. Il trattamento spetta ai cittadini italiani, europei ed extracomunitari (questi ultimi devono essere in possesso di un permesso di soggiorno della durata di almeno 1 anno), dai 18 ai 66 anni e 7 mesi (67 anni dal 2019), purché residenti in Italia. La condizione di bisogno economico viene accertata riferendosi ai soli redditi personali del disabile, senza considerare quelli del nucleo familiare di cui fa parte: in particolare, per il diritto alla pensione d’invalidità civile, non bisogna superare il reddito massimo di 4.853,29 euro (per l’anno 2018); la misura mensile del trattamento è di 282,55 euro. Non tutti i redditi, però, rilevano ai fini dell’assegno.

 Redditi che concorrono al limite

Per arrivare al limite di 4.853,29 euro vengono valutati i redditi di qualsiasi natura, calcolati ai fini delle imposte, al lordo degli oneri deducibili e delle ritenute fiscali.

In particolare, concorrono a formare il limite di reddito:

  • gli stipendi e le pensioni, compresi i redditi di lavoro e pensione concessi da enti internazionali;
  • i redditi dei terreni e dei fabbricati, esclusa l’abitazione (solo a partire dal 2017);
  • i redditi d’impresa e di lavoro autonomo;
  • gli arretrati soggetti a tassazione separata (cioè i redditi riferiti ad anni precedenti rispetto a quello in cui sono corrisposti);
  • i redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta o ad imposta sostitutiva (come gli interessi del conto corrente);
  • il Tfr (in pratica la liquidazione) ed i trattamenti assimilati (Tfs, Ips, etc.);
  • i redditi prodotti all’estero che, se prodotti in Italia, sarebbero soggetti alla normale imposizione;
  • le indennità per i soggetti colpiti da tubercolosi;
  • l’assegno di mantenimento pagato al coniuge separato o divorziato.
Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Controlla anche

Chiudi
Back to top button
Chiudi

Rilevato Adblock

Per favore considera di supportarci disattivando il tuo ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: