SaluteSport

L’internet of things ‘salva-vita’ durante il Tor des Géants®

Un atleta soccorso grazie alla tecnologia LoRaWAN sviluppata da Everynet, partecipata dalla varesina Elmec

Durante il Tor des Géants® in Valle d’Aosta, per il quarto anno consecutivo, gli atleti sono stati dotati di un sensore salvavita che segnala la posizione del corridore e permette di intervenire tempestivamente

Milano, 19 settembre 2019 – Per il quarto anno consecutivo la tecnologia LoRaWAN di Everynet ha monitorato e garantito la sicurezza degli atleti che hanno partecipato al Tor des Geants, una delle gare più dure al mondo. 330 chilometri da percorrere in un tempo massimo di 150 ore e con un dislivello di 24.000 metri; i partecipanti corrono per giorni, 24 ore al giorno, riposando solo per micro intervalli di massimo 20 minuti. Il buio, la stanchezza, il freddo e il dislivello possono essere molto pericolosi e per affrontare questa gara è necessario un altissimo livello di allenamento e soprattutto la disponibilità di dispositivi che garantiscano la sicurezza dei partecipanti. 

Everynet, azienda partecipata del gruppo Elmec, insieme a VDA trail che ha organizzato la manifestazione e alle squadre di soccorso, ha fornito la tecnologia necessaria per il salvataggio tempestivo: una soluzione di monitoraggio che grazie a un sensore fornito a ciascun corridore e all’impiego della tecnologia LoRaWAN, permette di monitorare costantemente gli atleti e di inviare un segnale d’aiuto in caso di pericolo, anche in luoghi impervi o non coperti dalla rete cellulare.

Nell’edizione di quest’anno sono stati diversi i momenti di difficoltà; in particolare un atleta, a causa del freddo e della disidratazioneha avuto un malore ed è rimasto ai margini del percorso per diverso tempo. Fortunatamente il tracker che aveva a bordo ha segnalato l’anomalia ed è stato prontamente recuperato dalle efficientissime squadre di soccorso e trasferito al pronto soccorso. 

Il sistema di soccorso era stato già testato nell’edizione del 2017, durante la quale un colpo di sonno aveva fatto cadere un corridore in un dirupo. Grazie all’impiego della tecnologia LoRaWAN e alla piattaforma IoT di Everynet è stato possibile ricevere l’allarme lanciato dall’atleta, individuare la zona impervia in cui era bloccato e intervenire per portarlo velocemente in salvo.

Everynet é tra i membri fondatori della LoRa Alliance e provider di connettività Low Power Wide Area, in grado di gestire oggetti connessi anche in luoghi remoti con un basso consumo di energia.

“Questa nuova tecnologia, ormai giunta a un ottimo livello di performance, ha infinite potenzialità, in quanto permette di allargare l’impiego dell’Internet of Things sia in contesti urbani, sia in settori produttivi come l’agricoltura e l’industria 4.0, così come nel mondo della sicurezza e della prevenzione. Il limite, ormai, è solo la nostra fantasia – ha commentato Antonio Terlizzi, Head of Global Sales di Everynet. Un solo gateway (trasmettitore radio) LoRaWAN è in grado di coprire ampie zone senza essere influenzati dall’orografia del territorio, è un tipo di connettività che si adatta perfettamente alla comunicazione di segnali di qualsiasi genere, sia in zone montuose che marittime e urbane” ha concluso Terlizzi

Un sistema di monitoraggio più avanzato è stato utilizzato nell’ultima edizione della Rampigada, una mezza maratona che si è svolta il 25 Agosto nella località sciistica piemontese di San Domenico di Varzo (VB); Everynet ha fornito una minirete di gateway per la copertura del tracciato. La stessa rete LoRaWAN potrà aiutare i gestori delle piste per identificare in modo immediato i segnali emessi da sciatori e alpinisti in difficoltà.

Il sistema utilizza un sensore realizzato ad hoc, frutto della collaborazione con le squadre di soccorso. Grazie al contributo di Elmec 3D, la business unit dedicata all’additive manufacturing, si è passati in pochissimi giorni dalla fase di progetto a quella di prototipazione e test in campo. Al progetto ha preso parte anche SAPRA di Cassano Magnago che ha fornito l’elettronica del device.

Il sensore è stato inserito in un case, disegnato, prototipato e stampato in 3D da Elmec 3D. Il laboratorio di additive manufacturing di Elmec si è occupato di progettare un case leggero e privo di pulsanti meccanici che possano danneggiarsi con il freddo o gli urti. Per ovviare al problema, i tecnici hanno reso morbida, grazie allo spessore sottile di stampa, un’area del dispositivo che può essere premuta per lanciare l’alert.

Un’altra rete di gateway è stata installata sul Campo dei Fiori, il massiccio montuoso che domina Varese, meta di amanti del trekking e della natura che possono così avventurarsi nei boschi senza rischi. 

Il prossimo Sabato 21 Settembre avrà luogo la Campo dei Fiori Trail un’altra buona occasione per Everynet ed Elmec 3d di mettere al sicuro tutti i partecipanti. 

Mostra di più

Articoli correlati

Back to top button
Chiudi

Rilevato Adblock

Per favore considera di supportarci disattivando il tuo ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: