CulturaEventiFoodSpettacoliTurismo

Acquasparta: al via la XXVesima edizione de “La Festa del Rinascimento”

Si scaldano i motori della grande stagione rinascimentale umbra, con un fitto calendario di eventi ricchi di fascino e storia

Acquasparta entra nel vivo dei preparativi per la XXVesima edizione de “La Festa del Rinascimento” che, da sabato 8 a domenica 23 giugno 2024, celebrerà la grande stagione rinascimentale umbra.

Acquasparta rinnova il suo appuntamento con il fascino rinascimentale umbro

La suggestiva cittadina umbra di Acquasparta eccola tornare agli onori della cronaca del panorama culturale regionale, con un fitto calendario di eventi incentrati sulla rievocazione dell’arrivo in città, al principio del seicento, del principe Federico Cesi detto il Linceo.

A fare da anteprima a “La Festa del Rinascimento” sarà l’atteso appuntamento messo a calendario per il prossimo sabato 4 maggio con “Vini a Palazzo”. Dalle ore 17.00 infatti presso la Sala del Trono di Palazzo Cesi si potrà assistere alla presentazione della guida messa a punto da La Repubblica “Umbria in piazza. Le feste tra storia e gusto”.

Si tratta di una una guida che intende andare a raccontare dell’Umbria e dei grandi cortei in costume che colorano le piazze dei  borghi e delle tipiche città, dal sapore antico. Tra le pagine troveranno spazio gli antichi giochi, i tornei, le sfide tra contrade, e le giostre che affondano le loro radici nei secoli passati.

L’importanza della Festa del Rinascimento

Insomma ci si potrà perdere tra gli antichi sapori e tutte quelle delle tipicità che nel corso del tempo hanno saputo  forgiare l’identità di ogni territorio, della nostra bella Italia. Una guida in cui non poteva mancare di certo la deliziosa cittadina umbra di Acquasparta, che con la sua Festa del Rinascimento vuole essere una tra le più caratteristiche rievocazioni storiche del periodo rinascimentale.

Tale ricorrenza è stata concepita per andare omaggiare la figura di Federico Cesi, Signore di Acquasparta e animatore di una corte raffinata e sfarzosa. Questi fu anche uno scienziato e naturalista, cultore di botanica e astronomia, che seppe realizzare, coltivando i suoi numerosi interessi, un felice connubio di estetica rinascimentale e sapere scientifico, tanto da associare il suo nome alla fondazione, al principio del seicento, dell’Accademia dei Lincei, la prima accademia scientifica d’Europa di cui fu membro anche Galileo Galilei.

La guida che racconta il territorio umbro tra storia e tradizioni locali

A raccontare la guida “Umbria in piazza. Le feste tra storia e gusto” interverranno: Rossano Pastura, presidente Ente Il Rinascimento ad Acquasparta; Carlo Paolocci, presidente AURS – Associazione Umbra Rievocazioni Storiche; Gilberto Santucci, giornalista e curatore della Guida “Umbria in piazza. Le feste tra storia e gusto”; Luca Fiorucci, giornalista e curatore dell’inserto su La Festa del Rinascimento ad Acquasparta e Beatrice Beltrani, attrice e sceneggiatrice, che presenterà il suo articolo all’interno della guida. Al termine della presentazione, alle ore 18.00, sarà la volta dell’appuntamento con la degustazione di vini del territorio. 10 cantine del territorio infatti proporranno agli avventori la degustazione dei loro vini che potranno essere abbinati ai prodotti tipici del territorio raccontati dai produttori nelle sale di Palazzo Cesi (Prenotazione obbligatoria https://ticketitalia.com/vini-a-palazzo ).

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
×

Ciao!

Fai clic su uno dei nostri componenti dello staff di seguito per chattare su WhatsApp o inviaci un'e-mail a redazione@ugualmenteabile.it

× Come possiamo aiutarti