Economia e scuolaNews

Smartphone a scuola vietati da settembre: in Francia approvata la legge

La Francia ha detto basta all’uso dei cellulari a scuola.

Il Senato ha infatti dato il via libera al provvedimento, una promessa elettorale del presidente Emmanuel Macron.

Come si apprende da Repubblica.it, “la nuova legge sarà in vigore da settembre e impedisce l’uso di telefonini, tablet e altri dispositivi connessi dalle materne fino ai licei. Ogni singolo istituto potrà poi decidere di consentirne l’uso per fini pedagogici in determinate occasioni e solo in aree limitate delle scuole”.

Le scuole potranno creare una sorta di “deposito” di telefonini all’ingresso della scuola o autorizzare gli allievi a tenerli, spenti, nello zaino. Sarà in arrivo anche un vademecum per studenti e professori messo a punto dal governo per spiegare meglio la legge.

Questa è una rivoluzione che cambierà le abitudini degli alunni francesi: il 93% dei ragazzi transalpini tra i 12 e i 17 anni possiede infatti un cellulare.

L’utilizzo degli smartphone è in teoria già proibito in classe dal 2010 in seguito all’approvazione del Codice dell’educazione. Molte scuole però non avevano approvato i regolamenti propri interni che dovevano disciplinare lo stop e in diversi casi il divieto veniva aggirato. Ora l’uso sarà consento solo ai docenti a meno di indicazioni differenti. Macron è già intervenuto a gamba tesa sui cellulari anche sul fronte del governo: in tutte le riunioni del Consiglio dei ministri è vietato portare con sé i telefonini, che devono essere lasciati su un apposito scaffale all’ingresso dell’Eliseo.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Back to top button
Chiudi

Rilevato Adblock

Per favore considera di supportarci disattivando il tuo ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: