Attualità

ALL’ITALIA IL RECORD EUROPEO DEI DATER ATTIVI

All’Italia il record di persone attive con incontri e appuntamenti, un trend che – a differenza di altre nazioni come Francia, Spagna, Germania e Regno Unito- continua a crescere in modo progressivo di anno in anno.

A metterlo in evidenza è SpeedDate.it, portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per trovare nuovi potenziali partner.

La popolazione italiana conta oggi 60,5 milioni di persone di cui il 17,4% sono dater attivi: uomini e donne, non necessariamente single, che si organizzano abitualmente per recarsi ad appuntamenti. Lo sostiene un’analisi di SpeedDate.it, portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare gente nuova e molti nuovi potenziali partner.

Il portale ha rilevato che il numero dei dater in Italia è pari a 10,5 milioni di persone. «Un numero che riesce ad avere un importante peso sui 60 milioni di dater attivi nell’intero continente europeo dove gli abitanti sono ben 740 milioni» commenta Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it.

L’Italia con il 17,4% di persone attive con incontri e appuntamenti registra quindi una percentuale che è più del doppio di quella europea, dove i dater rappresentano in media l’8,1% della popolazione.

Contrariamente a quanto accade in Europa, inoltre, nel nostro Paese il numero di dater continua a crescere in modo progressivo di anno in anno, con un incremento del 16,7% nel 2018 rispetto all’anno precedente.

L’Italia si distanzia così dagli altri Paesi d’Europa dove il numero dei dater è rimasto stabile o dove -come nel caso di Francia, Spagna, Germania e Regno Unito – essi sono addirittura diminuiti.

«In media ogni dater italiano ha in agenda 40 appuntamenti all’anno per un totale di 420 milioni di incontri che si realizzano sul nostro territorio: in media 800 incontri al minuto» commenta Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it, quest’ultimo il tour operator che ha inventato l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single e che, attivo da oltre 15 anni, ha oggi oltre 200 mila iscritti, con incrementi dell’8% ogni anno.

«Numeri che confermano un elevato grado di apertura degli italiani in relazione alla ricerca di nuove opportunità per fare nuove conoscenze» aggiunge Roberto Sberna, secondo il quale questo trend di crescita conferma un processo di ancora maggiore apertura socio-culturale in atto nel nostro Paese, in direzione di una ricerca sempre più attenta di opportunità per fare nuove conoscenze ed incontri.

In questo contesto SpeedDate.it è stato pioniere, realizzando ininterrottamente in tutt’Italia già a partire dal 1999 migliaia e migliaia di eventi «speed date» in cui 25 donne di fronte a 25 uomini si parlano e si corteggiano per 200 secondi, finché tutti conoscono tutte e viceversa.

A renderlo famoso fu Carlo Verdone nel 2004 con il suo film «L’amore è eterno finché dura» che testimoniava il successo inarrestabile di SpeedDate.it, diventato poi un fenomeno che ha cominciato a giocare un ruolo sempre più attivo sia nelle vita delle persone che nei Paesi in cui è presente.

«L’impatto economico del dating mette infatti in rilievo che in tutt’Europa questo mercato genera un rilevante ritorno sul pil, dando un importante contributo alla crescita economica dei diversi paesi» concludono gli analisti di SpeedDate.it.

In particolare il nostro Paese risulta essere quello dove la crescita della spesa dei consumatori è più alta a causa di un incremento davvero significativo del dating, il cui impatto sul pil si attesta intorno all’1%.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Chiudi

Rilevato Adblock

Per favore considera di supportarci disattivando il tuo ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: