ConsigliatiLibriRecensioni

Delrai Edizioni presenta l’esordio letterario della scrittrice Beatrice Simonetti con il romanzo fantasy Rodion

La giovane scrittrice marchigiana Beatrice Simonetti, classe 1994, ha esordito con il suo primo romanzo fantasy Rodion, pubblicato da Delrai Edizioni alla fine del 2018. Un racconto ucronico e distopico che analizza e descrive l’umanità in un mondo in cui la seconda guerra mondiale è stata vinta dai nazisti

Rodion è un romanzo ucronico che fa il verso a La svastica sul sole di Philip K. Dick, ed è ambientato in un mondo dove la II guerra mondiale è stata vinta dai nazisti. L’autrice sovverte le regole del tempo e della storia per narrare una realtà alternativa, una direzione drammatica che il corso dell’umanità avrebbe potuto realmente prendere, dove la crudeltà della mente umana la fa da padrona, deviata dal fanatismo e
dalle ideologie.

Una storia tanto emozionante quanto cruda che parla semplicemente di umanità, intesa in maniera univoca, senza fratture e contrapposizioni tra protagonisti e antagonisti, buoni e cattivi, vincitori e vinti: tutti i personaggi principali infatti vengono analizzati in una resa psicologica definita al pari del protagonista, con i loro pregi, i difetti e le differenti reazioni di fronte alle drammatiche atrocità della guerra.

Con uno stile fluido, crudo ed incredibilmente efficace, la giovane scrittrice delinea in Rodion un’umanità non così lontana dalla nostra attuale, dove gli uomini dimenticano continuamente la storia del passato anche più recente e non imparano mai dai loro errori, destinati ciclicamente a ripetersi: “in un mondo anti-utopico dove regna l’intolleranza, la superiorità razziale, in cui la vita umana conta ben poco, la storia di Edmund cerca di
essere il percorso di ogni piccolo uomo nella ricerca di se stesso, in mezzo al caos degli ideologismi”, afferma l’autrice.

A ispirare la trama di Rodion sono stati diversi fattori, primo fra tutti la passione dell’autrice per la letteratura russa: lo stesso nome del protagonista, nonché titolo del libro, è un tributo al Rodion di Dostoevskij, il suo personaggio letterario preferito, ma oltre a Delitto e Castigo anche i personaggi letterari di Puškin hanno avuto un ruolo significativo, con le storie dei suoi “piccoli uomini” che cercano di ribellarsi contro un sistema stringente. Oltre alla letteratura russa, naturalmente anche l’amore per la storia e la fantascienza hanno contribuito ad ispirare Beatrice nella stesura di Rodion, consentendole di narrare il capitolo più buio della storia dell’umanità attraverso una sua personale chiave di lettura, deviando il corso effettivo della storia con i “se” e con i “ma” che hanno stimolato la sua fantasia.
Beatrice Simonetti, nata a Loreto nel 1994 ma originaria di Castelfidardo (AN), studia oggi Traduzione letteraria all’orientale di Napoli, dopo essersi laureata in Lingue e culture occidentali e orientali, ma a prescindere dai suoi studi che l’hanno portata ad approfondire la passione per le culture e per le lingue, soprattutto russo e tedesco, ha sempre avuto un grande amore per la lettura.

Le lettere l’hanno affascinata fin da bambina, per questo ha poi deciso di mettere su carta le sue storie, dando vita a nuove realtà con cui spera di coinvolgere chi come lei non può fare a meno dell’immaginazione.

A pubblicare il suo primo romanzo è Delrai Edizioni, casa editrice nata alla fine del 2016 grazie all’entusiasmo e alla determinazione di Malia Delrai che, da poco compiuti 30 anni e con una esperienza da autrice alle spalle, ha deciso di fondare la propria casa editrice. Forte del successo di vendite della sua prima trilogia erotica Piacere Russo, promossa e pubblicata online con il metodo del self publishing, Malia Delrai ha deciso di scommettere
anche su altri autori mettendosi al loro servizio, investendo su di loro in un’ottica non solo commerciale, ma di arricchimento, volontà e passione comune.

37 titoli per 14 autori in poco più di 2 anni, una quota rosa quasi del 100% e un’età media degli autori che si aggira intorno ai 30 anni, hanno sfidato pregiudizi, luoghi comuni e  difficoltà quotidiane che la piccola editoria porta con sé. Una scommessa vincente che in poco tempo ha conquistato vari successi editoriali, come il teen romance Teach me di Margherita Fray del 2017 e la serie romance How to Disappear Completely di Elle Eloise e
ancora nel 2018 l’erotico Ivan di Malia Delrai.

Sito web http://www.delraiedizioni.com

 

Mostra di più

Articoli correlati

Controlla anche

Chiudi
Back to top button
Chiudi

Rilevato Adblock

Per favore considera di supportarci disattivando il tuo ad blocker
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: