AttualitàBenessereMalattieSalute

Tre anni fa la pandemia inginocchiava il mondo: un incubo

Vaccinarsi ogni anno contro il Covid-19, è la strada giusta?

E’ appena iniziato il terzo mese dell’anno, un mese che ci ricorderà sempre quanto abbiamo patito nel recente passato, tre anni fa scarsi esattamente. Non ci vuole l’uovo di colombo per capire a cosa alludiamo, perché è abbastanza palese: il covid-19, la pandemia, il conseguente confinamento (per tutti noto sotto quel nomignolo anglosassone di lockdown). E’ stato un pessimo periodo, con troppe persone che ci hanno rimesso la vita e famiglie annesse che hanno dovuto piangere e seppellire i loro cari, una vicenda che rabbrividisce solo a narrarla e a spiegare le spiacevoli dinamiche che hanno causato ciò che tutti noi abbiamo purtroppo assistito.

Dagli Usa: “Bisogna vaccinarsi ogni anno contro il Covid”

Mentre s’indaga in Italia su come è stata gestita la pandemia nella sua totalità, dagli Stati Uniti emergono nuove notizie per quanto concerne il vaccino anti Covid-19, nel quale si vocifera – ancora da comprovare con i fatti – che bisognerebbe vaccinarsi annualmente per evitare di contagiarsi. I più indiziati sarebbero coloro che soffrono di patologie pregresse o gravi al punto da peggiorare la loro salute già piuttosto precaria. Quale sarebbe la tesi? Vaccinandosi ogni dodici mesi, saremmo tutti più monitorati e non ci sarebbe il pericolo di contagiarsi ancora. Al momento si divaga ancora in proposito ed è ignaro se è la strada idonea da percorrere. E’ un “work in progress”.

 

Mostra di più

Articoli correlati

Lascia un commento

Back to top button
×

Ciao!

Fai clic su uno dei nostri componenti dello staff di seguito per chattare su WhatsApp o inviaci un'e-mail a redazione@ugualmenteabile.it

× Come possiamo aiutarti