fbpx
IstruzioneNewsScuolaSocialeViolenza sulle donne

Scuole sempre chiuse con l’allerta meteo, le ragioni ancora ignote

Rapinata una madre fuori ad una scuola, è accaduto a Rieti

Questa settimana che stiamo per congedare, è stata la prima settimana di questo 2023 caratterizzata da un fenomeno piuttosto ridondante in tutta la nostra penisola. A cosa alludiamo? Naturalmente al maltempo, il quale sembra che non voglia proprio lasciarci in pace. Come in qualsiasi situazione, anche in questo contesto il troppo è come il nulla: se non piove mai insorge il problema della siccità, se piove sovente e abbastanza nel breve periodo, danneggia ovunque. Cadono alberi e si schiantano in strada o sulle auto, si aprono voragini per strada, crollano tettoie di appartamenti – la maggior parte abusivi -, condomini che barcollano. Giusto per esemplificare.

Con l’allerta meteo si chiudono le scuole a priori, perché?

A ciò che abbiamo citato sopra, ci aggiungiamo: perché si è creato quest’assurda equazione: maltempo = chiudere le scuole? Sono quasi tre anni che conviviamo con la pandemia, da allora in poi si dà priorità a chiudere sempre le scuole, il maltempo è diventato un’attenuante assidua e non sempre ha piovuto da dover per forza chiudere. Sulla scuola un’altra notizia negativa: a Rieti una madre è stata rapinata mentre aspettava il figlio che uscisse appunto dalla scuola. Allo squallore non c’è mai fine purtroppo. Per la signora solo molta paura, perché è tutto capitato all’improvviso, strappandole con la forza la borsa che aveva sulla spalla. Niente parole, solo schifo.

 

Un'eredità che vale una vita
Mostra di più

Articoli correlati

Back to top button
× Come possiamo aiutarti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: