fbpx
AttualitàTecnologia

LA SEDUTA DI N3WELL: IL FUMETTO DI AIxIA E CNR SULL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Da oggi è possibile scaricare gratuitamente il fumetto in cui Scienza e Intrattenimento si incontrano per diffondere la cultura dell’IA

Un robot in preda ad un attacco di panico e sull’orlo del mental break-down: è questo il volto che assume l’Intelligenza Artificiale ne “La seduta di N3well”, il fumetto scientifico di Diego Cajelli e Andrea Scoppetta, realizzato dall‘AIxIAAssociazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale, e dal Consiglio Nazionale delle Ricerche. Il volume, che si inserisce nella collana Comics&Science, edita da CNR Edizioni, è scaricabile gratuitamente qui, dal sito dell’Associazione, fino al 15 dicembre, nella duplice versione italiana e inglese.

Protagonista della storia N3well, un robot in crisi costretto a rivolgersi ad uno psicologo perché incolpato dalla gente di tutti i guai del mondo. Su di lui infatti ricadono le preoccupazioni delle persone relative alla privacy, al possibile impiego a scopo bellico dell’IA e alla perdita di posti di lavoro a causa di un uso massivo di questi mezzi. Uno stato che genera in N3well un profondo malessere.

Il racconto è chiaramente una metafora dell’errata percezione dell’IA. Siamo abituati ad accusare le macchine di eventuali effetti distopici, quando in realtà tutto dipende da noi e dagli obiettivi verso cui indirizziamo la tecnologia.” – spiega Piero Poccianti, presidente AIxIA – “Se impieghiamo l’IA per alimentare un modello socio-economico superato e vizioso otterremo risultati negativi. Se, al contrario, la adottiamo a favore del benessere dei cittadini e della sostenibilità ambientale, sarà un inestimabile valore aggiunto”.

La scelta dei temi da trattare all’interno del fumetto sull’IA è stata affidata a diversi membri dell’AIxIA, che hanno messo a disposizione le proprie conoscenze per la realizzazione del progetto: tra loro, oltre a Piero Poccianti, Presidente dell’Associazione, anche Luigia Carlucci Aiello, Amedeo Cesta e Gabriella Cortellessa (questi ultimi due anche ricercatori del CNR). Sulla base delle tematiche da loro indicate – storia, situazione attuale, problemi etici e sociali dell’Intelligenza Artificiale – Diego Cajelli e Andrea Scoppetta hanno poi rispettivamente scritto e disegnato il racconto.

Nata come disciplina negli anni Cinquanta, l’Intelligenza Artificiale ha attraversato negli ultimi anni un periodo di importante sviluppo, ricoprendo oggi un ruolo fondamentale nella nostra vita: nei cellulari, nei computer, nell’analisi delle immagini biomediche e nel riconoscimento del linguaggio naturale. Tuttavia, il progresso di cui è stata protagonista ha portato con sé tanto entusiasmo ma anche molti timori e preoccupazioni. Data la rilevanza che sta assumendo nei diversi ambiti della nostra quotidianità, ne consegue la necessità di rendere consapevole tutta la popolazione di limiti, opportunità e vantaggi di questi strumenti.

“Lo scopo del fumetto è di trattare un tema complesso come quello dell’IA con un mezzo originale e un linguaggio semplice, rendendo così i contenuti più democratici e accessibili anche ad un pubblico non specializzato.” – continua Poccianti – “Siamo infatti convinti che solo una corretta alfabetizzazione e sensibilizzazione rivolta a tutti possa favorire lo sviluppo di un approccio critico al tema”.

Comics&Science è una collana diretta da Andrea Plazzi e Roberto Natalini, edita da CNR Edizioni, la Sezione Editoria dell’Unità Comunicazione e Relazioni con il Pubblico del CNR. In questa collana si incontrano scienza e intrattenimento, nella convinzione che entrambi costituiscano momenti formativi importanti per la crescita dell’individuo e del cittadino. “Il progetto nasce” – spiega Andrea Plazzi, saggista ed editor molto noto nel mondo del fumetto, – “per costruire storie coinvolgenti, inedite e curate da alcuni tra i migliori autori e fumettisti in circolazione, su tematiche sempre legate alla cultura scientifica – che siano vite di scienziati, eventi particolari o anche storie completamente fantastiche. Tutto questo utilizzando il linguaggio del fumetto che permette di affrontare temi scientifici complessi in modo semplice e leggero, ma mai banale”.

Per scaricare gratuitamente il fumetto, clicca qui

Mostra di più

Articoli correlati

Back to top button
× Come possiamo aiutarti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: